Menu
Ti trovi qui:Attività»Almanacco»Luglio
Luglio

Luglio

  • I Santi:

    San Tommaso 3 luglio
    La figura di San Tommaso apostolo è ricordata spesso per l'episodio della sua perplessità nel credere nella Resurrezione narrato nel vangelo di Giovanni e noto come l'Incredulità di san Tommaso: "Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo". Tommaso è infatti spesso rappresentato nelle immagini cristiane mentre tocca la ferita, esortato dallo stesso Cristo apparso ai discepoli: "Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!" Il suo dubbio non significò una mancanza di fede: al contrario anche Tommaso fece opera di evangelizzazione secondo la tradizione nella regione dei Parti (attuale Siria e Iran) spingendosi fino in India dove avrebbe subito il martirio.

  • Accadde:

    13 Luglio 1709: a Colonia apre la più antica fabbrica di profumo tuttora esistente
    Il 13 Luglio 1709, proprio a Colonia, un immigrato italiano, Giovanni Battista Farina, fratello del profumiere italiano Giovanni Maria Farina, fonda quella che è tuttora la più antica fabbrica di profumo del mondo: ufficialmente la "Johann Maria Farina gegenüber dem Jülichs-Platz GmbH" Ma ancor più conosciuta per il suo inconfondibile marchio – il tulipano rosso – che contraddistingue ancora oggi la "vera" Eau de Cologne da tutte le imitazioni. Giovanni Battista Farina così descriveva la sua colonia: "Il mio profumo è come un mattino italiano di primavera dopo la pioggia: ricorda le arance, i limoni, i pompelmi, i bergamotti, i cedri, i fiori e le erbe aromatiche della mia terra. Mi rinfresca e stimola sensi e fantasia".

  • Feste e sagre:

    Santa Cristina a Gallipoli
    Santa Cristina, compatrona insieme a Sant'Agata, della Città di Gallipoli, è la protettrice della gente di mare da quando, nel 1867, liberò la città dal colera che infuriava da mesi. In Piazza A. Moro nella Cappella a lei dedicata una bella statua in cartapesta la ritrae legata a un palo e trafitta da frecce, così come era morta, martire, a soli 20 anni nel 290 d. C.
    I festeggiamenti si caratterizzano per le bellissime luminarie per tutto il Corso Roma chiamate "la villa" e per la "Cuccagna a mare" nel seno del Canneto in mezzo ad una folla esultante. La Cuccagna è una gara fra giovani atletici che si devono arrampicare su un palo verticale, unto di grasso, posto a prua di un peschereccio. L'obiettivo è una bandierina tricolore posta all'estremità.
    Secondo un'antica credenza, nel giorno di Santa Cristina, non si poteva fare il bagno a mare perchè la Santa portava la "steddha".

  • La ricetta:
    Caponata siciliana
    Ingredienti per 4 porzioni: 1 kg di melanzana, 200 grammi di olive nere senza nocciolo, 500 grammi di pomodori rossi, 400 grammi di sedano (solo gambi), 50 grammi di capperi dissalati, 60 grammi di pinoli, 2 cipolle bianche, 50 grammi di zucchero, 50 grammi di aceto bianco, un pugno di sale grosso, 300 grammi di olio di semi, Olio extravergine di oliva
    Preparazione: Tagliare le melanzane a dadini, cospargerle di sale grosso e lasciar riposare dentro uno scolapasta per almeno 1 ora. Tagliare il sedano a dadini, metterlo in una pentola di acqua bollente con poco sale e lasciar ammorbidire per 5 minuti. Scolare e trasferire su uno strofinaccio di cotone. Sminuzzare le cipolle e lasciarle imbiondire a fiamma bassa in una padella con poco olio. Una volta appassite aggiungere i capperi, le olive e i pinoli e lasciar cuocere per 10 minuti a fiamma alta sempre mescolando per evitare che si brucino (se necessario aggiungere poca acqua). Tagliare i pomodori a dadini e cuocerli nella padella con la cipolla per almeno 20 minuti in modo che l'acqua si ritiri e il composto risulti ben amalgamato. Soffriggere il sedano in una padella con poco olio extravergine di oliva. Scolare le melanzane, asciugarle e friggerle in 300 grammi di olio di semi quindi, una volta fritte, scolarle e aggiungerle al misto con le cipolle. Aggiungere anche il sedano, mescolare a fiamma media per 3-4 minuti quindi aggiungere l'aceto e lo zucchero. Lasciar sfumare quindi spegnere e servire la caponata con del basilico.
  • Il proverbio:
    La pioggia di Sant'Anna (26 Luglio) è una manna
Altro in questa categoria: « Giugno
Torna in alto
Istituto
Aperto dal lunedi al venerdi
Come arrivare
Metro Linea B (EUR Fermi)
Bus 30 Express, 170, 671, 703, 707,
714, 762, 765, 791
Seguici su
facebook   twitter
pinterest   youtube
MuCIV: MNATP
lopiccolomumu