Menu
Ti trovi qui:Attività»Eventi»Duello di Orlando e Rinaldo per amore di Angelica
Opera dei Pupi Opera dei Pupi

Duello di Orlando e Rinaldo per amore di Angelica

20-22 marzo

Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
Museo internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino di Palermo

Salone d'Onore del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
Spettacolo dell'Opera dei Pupi: "Duello di Orlando e Rinaldo per amore di Angelica"
libero adattamento di Vincenzo Mancuso

Nell'ambito della collaborazione sorta tra il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni popolari ed il Museo Internazionale delle Marionette "Antonino Pasqualino" di Palermo, viene presentato lo spettacolo "Duello d'amore di Orlando e Rinaldo per amore di Angelica", un libero adattamento - ad opera del maestro puparo Vincenzo Mancuso - di uno dei molteplici episodi del lungo ciclo Carolingio, tratto da antichi canovacci ispirati dalla Storia dei Paladini di Francia di Giusto Lo Dico. Il ricorso a "pupi a effetto", le battaglie tra Magonzesi e Cristiani, l'amore dei due eroi, Orlando e Rinaldo, per la bella principessa Angelica del Catai danno vita ad una performance che mostra gli aspetti più peculiari dell'Opera dei pupi siciliana.

Vincenzo Mancuso: Figlio e nipote d'arte, Vincenzo Mancuso è l'erede di una delle più importanti famiglie di pupari di stile palermitano. Il nonno, il cavaliere Antonino Mancuso, iniziò l'attività alla fine degli anni Venti nel rione del Borgo Vecchio a Palermo, imparando l'arte dai Pernice che gestivano un teatrino dei pupi sin dalla fine dell'Ottocento. Aprì il suo primo teatro nel 1930 proponendo i suoi spettacoli anche in diversi luoghi della Sicilia. Il giovane Vincenzo, figlio primogenito di Antonino e suo principale aiutante, ha appreso il mestiere di oprante in età giovanissima esordendo a soli 13 anni e si dedica anche al restauro dei pupi.

Il Teatro dell'Opera dei Pupi: vanto del teatro di figura italiano, il Teatro dell'Opera dei pupi siciliano, attestato con sicurezza dalla fine del XVIII secolo e tuttora vitale, affonda le sue radici in una volontà di diffusione popolare di temi aulici e letterari. Nonostante la perdita della "cornice" socio-culturale alla quale faceva riferimento, l'opera dei pupi, certamente tra le più singolari espressioni della cultura popolare siciliana, conserva ancora oggi una significativa vitalità. A circa due secoli dalla loro prima apparizione sulla scena i pupi ovvero le "marionette armate", grazie a tenaci opranti fedeli ai dettami più autentici della tradizione e alle modalità rappresentative ereditate oralmente, rievocano gli epici combattimenti tra i paladini di Carlo Magno, strenui difensori della fede cristiana, e gli infedeli saraceni, temibili e minacciosi, rappresentando tradimenti, sofferte storie d'amore, miracolose apparizioni, irruzioni di animali feroci e figure demoniache.
A conferma dell'importante funzione svolta dall'opera dei pupi nel milieu sociale che l'ha generata e nel quale continua a vivere, nel mese di maggio del 2001 l'UNESCO ha incluso l'opera dei pupi tra i 19 capolavori del patrimonio orale e immateriale dell'umanità.

Durante i giorni degli spettacoli sarà ancora visitabile, nella Sala Dossier del Museo delle Arti e Tradizioni popolari, la mostra "I Cavalieri della Memoria", che ripercorre ed illustra le tradizioni cavalleresche siciliane, quali l'Opera dei Pupi, ma anche altre usanze - rituali o festive - che traggono ispirazione da antichi cantari epici o dai cicli bretone e carolingio.

ORARI DEGLI SPETTACOLI:
GIOVEDI 20 MARZO
ore 19.30
VENERDI 21 MARZO
ore 11.30
ore 21.00
SABATO 22 MARZO
ore 11.30
ore 18.30

  • Data: 20-22 marzo 2014
  • Sede: Salone del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni popolari
  • Luogo: Roma
Torna in alto
Orario ICDe
Dal lunedi al venerdi
9.00-17.00
Metro Linea B (EUR Fermi) Bus 30 Express, 170, 671, 703, 707, 714, 762, 765, 791
Amministrazione
trasparente

banner amm tra small

Servizio VI
Tutela del patrimonio
DEA e immateriale

logo ministero

Geoportale della
Cultura Alimentare
geoportale
Seguici su
facebook   twitter
Insta   youtube
logomucivexportsmall
amuseonazatp